menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autonomisti forti e liberi, nominati i referenti di Canicattì e Licata

Il direttivo provinciale dell’associazione Autonomisti forti e liberi, riunitosi venerdì 9 settembre, ha deliberato la nomina dei referenti dei circoli dei comuni ricadenti nei collegi di Canicattì e di Licata.

"In occasione della prossima riunione convocata per il 27 settembre - dichiara Giancarlo Granata - definiremo la struttura organizzativa in provincia di Agrigento, provvedendo alla nomina dei referenti nei comuni dei collegi di Agrigento e di Sciacca. Un’attenzione particolare sarà dedicata al Comune  capoluogo di Agrigento dove - continua Giancarlo Granata - sarà costituito un comitato civico composto da 5 amici e aperto alla partecipazione democratica degli agrigentini. Inoltre si è deliberato di invitare gli amici e i simpatizzanti a recarsi presso l’ufficio elettorale del proprio comune di appartenenza ed  apporre la propria firma al referendum che prevede l’abrogazione dell’attuale legge elettorale "porcellum“ che prevede la vergognosa nomina dei deputati e dei senatori ledendo il sacrosanto principio della sovranità popolare. Avremmo preferito - continua Granata - che la legge elettorale da applicare, nel caso in cui si raggiungesse il numero di firme previsto dalla legge per l’ammissione del quesito referendario, fosse il proporzionale puro con lo sbarramento al 4 percento per questa ragione abbiamo dato il nostro  appoggio al quesito referendario proposto dal comitato referendario io voto. Tuttavia la scelta da noi non condivisa da parte del suddetto comitato referendario io voto di ritirarsi ci spinge convintamene ad aderire a questa altra iniziativa referendaria che prevede il ripristino del maggioritario – mattarellum e che comunque va nella direzione da noi sempre auspicata di dare sovranità al popolo. Fa piacere - conclude - che tanti altri di espressione politiche diverse stanno dimostrando con la loro adesione la giusta sensibilità verso questo principio fondamentale di democrazia, significa che avevamo visto bene sin dal primo momento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento