menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Guagenti e Carmelo Giovanni

Emanuele Guagenti e Carmelo Giovanni

Canicattì, scoperti con marijuana nello scooter: arrestati due giovani

Con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, sono finiti in manette Emanuele Guagenti e Carmelo Giovanni

Sarebbero stati trovati in possesso – nel portaoggetti dello scooter – di una busta di cellpohane contenente germogli di marijuana. Droga che poi, ad un successivo controllo, è risultata essere dal peso di 100 grammi. È per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio che i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Canicattì hanno arrestato nella tarda serata di ieri due giovani.  

Stando alla ricostruzione ufficiale dei militari dell'Arma, i due, in sella ad uno scooter Aprilia, – nelle vicinanze del santuario della Madonna della Rocca di Canicattì – alla vista della pattuglia  avrebbero invertito la marcia. I carabinieri se ne sono però accorti e li hanno seguiti, intimandogli, ad un certo punto, l'Alt.

Notandoli nervosi – ricostruiscono ancora i carabinieri – sono stati sottoposti ad accurata perquisizione personale e veicolare, “rinvenendo nel portaoggetti dello scooter – scrivono i carabinieri - un busta in cellophane trasparente contenente delle infiorescenze di colore verde, che subito agli occhi dei militari veniva identificata in germogli di marijuana”.  

I due arrestati sono: Emanuele Guagenti di 22 anni e Carmelo Giovanni Burgio di 21 anni.  “Verificata la natura della sostanza ed il peso, 100 grammi circa di marijuana, nonché sequestrata la somma di 215 ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio – concludono i carabinieri - veniva notiziato il sostituto procuratore di turno che ne disponeva gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento