menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Taibi

Stefano Taibi

"Minaccia il padre con un coltello per i soldi", arrestato a Canicattì

Stefano Taibi è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti, lesioni, minacce e tentata estorsione

Aggredisce il padre con un coltello per farsi consegnare il libretto dei risparmi. Con l'accusa di maltrattamenti, lesioni, minacce e tentata estorsione è stato arrestato a Canicattì, Stefano Taibi. 

Secondo quanto riferito dai carabinieri, la lite è scoppiata ieri sera, intorno alle 22, in un'abitazione di via Pirandello. Al rifiuto del padre ottantenne che non ha voluto consegnargli il libretto, l'uomo, andato su tutte le furie, ha afferrato un grosso coltello da cucina con una lama di 25 centimentri, minacciando il genitore.

Le grida hanno attirato l'attenzione del fratello e della cognata che abitano nell’appartamento al piano superiore. Scesi per calmare gli animi, sono stati anch'essi aggrediti dall'uomo, che ha afferrato la cognata al collo, causandole una contusione al torace e alle braccia. Il fratello e la cognata, sono dunque, fuggiti rinchiudendosi in casa, mentre Taibi li ha inseguiti danneggiando la loro porta di casa con il coltello. 

Giunti sul posto i carabinieri, hanno disarmato e bloccato l'uomo che è stato trasportato nel carcere Petrusa a disposizione dell'autorità giudiziaria. La cognata è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale "Barone Lombardo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento