rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022

Concussione, il Pm Carlo Cinque: "Gli amministratori della Omnia vessati da La Mendola"

"Gli amministratori della Omnia Srl si sono sentiti vessati da La Mendola che con la sua quasi costante presenza e con frasi allusive ha fatto intendere agli amministratori che se non fosse stata pagata una tangente, l'Omina non avrebbe più lavorato con il Comune di Campobello di Licata, né avrebbe ottenuto i pagamenti residui". Il sostituto procuratore Carlo Cinque, titolare del fascicolo di inchiesta, ricostruisce, con queste parole, alcuni dettagli delle indagini che hanno portato all'arresto di Francesco La Mendola, dipendente dell'Utc di Campobello di Licata, ed al fermo, in quanto indiziato di delitto, di Giuseppe Nigro, dirigente del settore Ambiente dello stesso Municipio. 

"Con i carabinieri abbiamo di attivare delle riprese video e siamo riusciti a riprendere in diretta la consegna della tangente di 3 mila euro a La Mendola. Fuori dalla Omnia, La Mendola - continua la ricostruzione del Pm Carlo Cinque, a margine della conferenza stampa tenuta in Procura, - è stato fermato dai carabinieri, sottoposto a perquisizione e trovato in possesso delle banconote. La Mendola è stato sentito, ha confermato - continua il sostituto procuratore Carlo Cinque - il coinvolgimento di Giuseppe Nigro dicendo che la tangente sarebbe stata spartita fra i due e abbiamo optato per il fermo di indiziato di delitto di Nigro che è stato sentito dopo il fermo. Nigro ha allontanato da se la responsabilità dicendo che l'iniziativa era ad esclusivo vantaggio di La Mendola".       

Sullo stesso argomento

Video popolari

Concussione, il Pm Carlo Cinque: "Gli amministratori della Omnia vessati da La Mendola"

AgrigentoNotizie è in caricamento