Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marcia sotto la pioggia nel ricordo della strage del 3 ottobre, il sindaco Martello: "Governo assente"

Alla cerimonia alla Porta d’Europa, dove s’è concluso il corteo, è stata presente anche una rappresentanza delle forze dell’ordine

 

È partita dal centro di Lampedusa, sotto un cielo scuro di pioggia, la marcia in ricordo delle vittime del naufragio del 3 ottobre 2013. Naufragio che provocò la morte di 368 migranti. In prima fila, con la fascia tricolore, il sindaco Totò Martello: “Noi siamo qui come ogni anno - ha detto - ma questa volta il governo non c'è".

Quest’anno infatti nessun rappresentante del governo è presente sull’isola per la Giornata della memoria e dell’accoglienza. "So che alla Camera oggi c'è una cerimonia - ha detto Tareke Brhane del Comitato 3 ottobre - ma qui a Lampedusa non c'è nessuno delle istituzioni nazionali. L'importante è che ci siano tanti giovani e studenti a ricordare tutte le vittime del Mediterraneo". Alla marcia hanno partecipato tanti cittadini, rappresentanti di associazioni e un centinaio di studenti provenienti da 15 istituti italiani. Alla cerimonia alla Porta d’Europa, dove s’è concluso il corteo, è stata presente anche una rappresentanza delle forze dell’ordine.

'Giornata della memoria e dell'accoglienza', Firetto: "Assente il Governo, uno schiaffo alla cultura della solidarietà"

(Foto e video Comitato 3 ottobre)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento