rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023

Carri allegorici privi di certificazioni, a Racalmuto salta la sfilata di Carnevale

Il sindaco Vincenzo Maniglia rassicura sullo svolgimento della manifestazione che potrebbe slittare di due settimane

Nessuna certificazione che attesti la sicurezza dei carri allegorici e a Racalmuto, a poche ore dalla prima sfilata, salta il Carnevale. Dopo le limitazioni che, nell'estate scorsa, avevano ridimensionato la tradizionale festa della Madonna del Monte anche in occasione del carnevale, la Questura di Agrigento non ha concesso i permessi per lo svolgimento della manifestazione.

Al sindaco di Racalmuto, Vincenzo Maniglia, è toccato l'arduo compito di annunciare ai suoi concittadini  il rinvio della sfilata dei carri e nella città della Ragione, immancabili sono state le polemiche, soprattutto dai social network dove, centinaia di persone deluse hanno indicato, gli amministratori comunali come i responsabili dell'accaduto. In mattinata, il primo cittadino ha indetto una conferenza stampa in Municipio per fare chiarezza.

Il sindaco Maniglia ha spiegato che il Comune, aveva affidato, concedendo anche un finanziamento di circa 13 mila euro, l'organizzazione del carnevale ad un'associazione e che doveva essere dunque compito di quest'ultima provvedere anche a far collaudare e certificare i due grandi carri allegorici che dovevano sfilare lungo le vie cittadine. Maniglia ha comunque rassicurato sul proseguo delle iniziative in programma e che, per quanto riguarda le sfilate dei carri, si svolgeranno quando le due strutture allegoriche, saranno state certificate. Secondo il sindaco di Racalmuto, questo potrebbe avvenire anche entro le prossime due settimane.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Carri allegorici privi di certificazioni, a Racalmuto salta la sfilata di Carnevale

AgrigentoNotizie è in caricamento