Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La polizia dichiara guerra ai venditori di merce contraffatta: maxi sequestro

Si tratta di accessori di pelletteria e borse, erano in vendita sul lungomare Falcone e Borsellino: denunciato un venditore ambulante di origine senegalese

 

La Questura di Agrigento continua incessantemente nelle attività di contrasto al triste fenomeno dell’abusivismo commerciale e della vendita dei prodotti con  marchi contraffatti.

Durante un controllo straordinario, gli agenti della sezione volanti, coordinati dal dirigente Francesco Sammartino, hanno segnalato e sanzionato un uomo di origine senegalese, colto in flagranza di reato, mentre sul lungomare Falcone e Borsellino, vendeva borse ed accessori di pelletteria contraffatti, riportanti i loghi di note case di moda italiane ed estere.

Sono oltre 120 i prodotti sequestrati dalla Polizia. All’uomo, è stato anche notificato un ordine di allontanamento che vieta allo stesso, di mettere piede nel quartiere balneare,  per 48 ore. Al venditore di merce contraffatta è stata anche elevata una contravvenzione da 300 euro. 

"I controlli - ha assicurato il dirigente Sammartino - non si fermeranno e continueranno incessantemente".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento