rotate-mobile

"Utilizzava una bussola e riforniva di carburante la carretta", fermato un tunisino trentenne

L’uomo è giunto in serata a Porto Empedocle a bordo della nave di linea, scortato dagli agenti della Squadra Mobile

"Favoriva l'immigrazione clandestina", con questa accusa è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto Bouzemmita Saber, tunisino di 30anni. L’uomo, secondo quanto fatto sapere dalla Questura, trasportava nel territorio italiano altri cittadini extracomunitari a bordo di un natante in vetroresina della lunghezza di 5 metri.

Fermato uno scafista tunisino

L’imbarcazione era proveniente dalla Tunisia. Il quadro indiziario che ha portato all’emissione del provvedimento di fermo è stato delineato all’esito dell’attività di indagine espletata da personale della Squadra Mobile presso l’Hotspot di Lampedusa a seguito dello sbarco di 12 migranti avvenuto in data 16 ottobre. Nel corso della quale è emerso che il tunisino fermato aveva condotto l’imbarcazione, utilizzando una bussola e rifornendo il natante di carburante. L’uomo è giunto in serata a Porto Empedocle a bordo della nave di linea, scortato dagli agenti della Squadra Mobile. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Agrigento.

"Favoriva l'immigrazione clandestina",fermato 

Video popolari

"Utilizzava una bussola e riforniva di carburante la carretta", fermato un tunisino trentenne

AgrigentoNotizie è in caricamento