Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ris e cinofili in azione, Russotto: "Sono tranquillo, è giusto che i carabinieri facciano i loro controlli"

Le mirate ispezioni andranno avanti anche nelle prossime ore e forse nei prossimi giorni

 

Indagini ad una svolta? Se lo stanno chiedendo tutti, in queste ore, a Favara. L'arrivo degli specialisti del Ris di Messina e dei cani molecolari lasciano ipotizzare, forse anche sperare, che il "giallo" della scomparsa di Gessica Lattuca possa trovare presto una soluzione. Al momento, si tratta però di accertamenti che costituiscono soltanto un indispensabile passaggio procedurale. Cani molecolari e Ris stanno cercando tracce, indizi. La prima, mirata, perquisizione è stata fatta stamani nella casa di campagna - lungo la strada fra Favara e Naro - dell'ex compagno della ventisettenne: Filippo Russotto.  

Scomparsa da 53 giorni, i Ris e i cani molecolari ispezionano la casa di campagna dell'ex compagno di Gessica

Russotto è stato prima alla tenenza dei carabinieri, in via Olanda, dove gli è stato notificato che si sarebbe dato corso al controllo mirato. Poi, assieme all'avvocato di fiducia: il legale Salvatore Cusumano, si è recato in contrada Burraitotto dove, nonostante le burrasche di pioggia, i militari del Ris e i cani molecolari hanno effettuato i rilievi.   

Il "giallo" della scomparsa di Gessica, arrivati i Ris e le unità cinofile molecolari

"Gessica conosceva questo posto, è normale che lo conoscesse, è la mia compagna - ha detto Filippo Russotto - . Io sono tranquillissimo. I carabinieri, il Ris sono qua, è giusto che facciano i loro controlli. La speranza è di ritrovarla viva. Questo voglio io, i miei figli domandano sempre della mamma. Io spero di ritrovarla". "I signori Russotto sono sereni, stanno collaborando con i carabinieri - ha detto l'avvocato Salvatore Cusumano - . L'immobile appartiene a tutta la famiglia Russotto, è stata ereditata un paio di mesi fa. Avevamo messo in conto una eventuale perquisizione, non da parte dei Ris, ma l'avevamo messa in conto. Credo che si tratti comunque di un'ordinaria procedura investigativa. Siamo in attesa di eventuali risposte".

 

Le perquisizioni - fatte dal Ris e dalle unità cinofile molecolari - dovrebbero spostarsi anche in centro, a Favara, ed essere estese a tutti i luoghi - di familiari e conoscenti - che la giovane donna ha frequentato a partire dal pomeriggio e fino alla serata della scomparsa avvenuta il 12 agosto scorso.

Potrebbe Interessarti

  • Dieci anni de "Il volo", Naro abbraccia il suo Piero Barone: "L'amore per il mio paese non finirà mai"

  • "Vuoi sposarmi?", romantica proposta di matrimonio all'alba nella Valle dei Templi

  • Il narese Carlo scomparso nel lago di Castel Gandolfo, la cugina: "Vengano accertate le eventuali responsabilità"

  • Incassa il reddito di cittadinanza e non resta sul divano, l'appello di Vincenzo: "Disoccupati collaborate"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento