rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

Rifiuti e discariche, Firetto rilancia la sfida differenziata e Hamel garantisce: "Nessun aumento in bolletta"

L'assessore: "Solo lo scorso anno era previsto un saldo che quest'anno non c'è, se si controlla con attenzione è evidente che c'è stata una riduzione"

“Entro la prossima settimana la città tornerà alla normalità”. Il sindaco Lillo Firetto e l'assessore all'Ecologia Nello Hamel incontrano la stampa per rassicurare e fare il punto su quanto si sta facendo sul fronte del servizio di raccolta dei rifiuti.

Un incontro con poche novità, ma con un tema di fondo abbastanza chiaro: i disservizi sono normali, sono avvenuti ovunque, e il Comune ha preferito sacrificare qualcosa (vedasi spazzamento e diserbo) pur di ottenere la percentuale attuale - pari al 70 per cento - di riciclo. “La differenziata, in tutti i luoghi di avvio ha dei contraccolpi inevitabili – dice Firetto -  perché un cittadino che è stato abituato a gettare i rifiuti in maniera indifferenziata in un cassonetto evidentemente ha poi maggiori difficoltà ad operare la selezione dei materiali. La stragrande maggioranza dei cittadini ha comunque mostrato di voler cogliere la sfida e se oggi siamo a questa percentuale  il merito è anche loro”.

Hamel: "Interventi in 40 strade per rimuovere le erbacce e per la pulizia"

Se Firetto ammette che “le discariche abusive fanno un danno d'immagine bestiale” alla città, e ricorda le difficoltà recenti affrontate (chiusura discarica Siculiana, rischio sciopero lavoratori ecc), rassicura sul fatto che la città “entro una settimana tornerà alla normalità, ma dobbiamo rilanciare la sfida perché una città pulita dipende da tutti noi”. Ad agevolare il percorso saranno senza dubbio i servizi aggiuntivi disposti nei giorni scorsi (circa 65mila euro in totale), che però, dice il sindaco, non graveranno sulla tassa perché finanziati con i risparmi.

Il sindaco inoltre sottolinea il “successo” di Agrigento, unico capoluogo ad avere queste percentuali di differenziata “in un contesto disastroso in tutta l'isola. Ci chiamano testate giornalistiche nazionali per chiederci come è possibile che abbiamo queste percentuali”. La conferenza è servita anche per fare il punto sulla questione del presunto aumento delle bollette. “Non c'è stato alcun incremento – rassicura Hamel – solo lo scorso anno era previsto un saldo che quest'anno non c'è. Se si controlla con attenzione è evidente che c'è stata una riduzione, anche se marginale. L'obiettivo per i prossimi anni è arrivare ad una bollettazione puntuale, in cui ogni cittadino pagherà per quanto rifiuto produce”.

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento