Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mamma e figlia tornano a casa, causa Covid-19 erano rimaste bloccate in Tunisia

La riberese assieme alla piccina di 4 anni sono rientrate grazie ad uno speciale traghetto messo a disposizione dalla Farnesina

 

Sono rientrate in Sicilia. Adriana Sedita e la figlia di 4 anni sono sbarcate da poco al porto di Palermo. Ad organizzare il rientro degli italiani rimasti bloccati in Tunisia è stata la Farnesina che ha messo a disposizione dei connazionali uno speciale traghetto. "Siamo appena arrivate al porto di Palermo, il viaggio è andato molto bene. Speriamo bene per tutti" - ha detto, con un videomessaggio, la giovane riberese che, lo scorso 25 marzo, aveva chiedo aiuto.

IL VIDEO DELL'ARRIVO. Bloccati da 2 mesi in Tunisia, siciliani sbarcano al porto: ora la quarantena

Bloccata in Tunisia con la bimba di 4 anni, Adriana: "Hotel chiusi, fateci tornare a casa" 

Aiuto perché, appunto, bloccata con la figlia in Tunisia. "Sono qua dal 22 febbraio e dopo le nuove restrizioni a causa del Coronavirus non siamo potuti rientrare in Italia, giorno 20 marzo sono partiti due aerei con tratta Tunisi-Roma ma avendo a seguito un'auto mi è stato impossibile poter partire. L'unica soluzione poteva essere quella di lasciare l'auto alla dogana pagando una tassa molto alta, anche superiore al prezzo dell'auto" - aveva raccontato la donna - . Oggi, per fortuna, la storia ha avuto un lieto fine: madre e figlia sono a casa, sono in Sicilia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento