Venerdì, 14 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli sgomberati di via Favignana: "Non abbiamo altre case, non sappiamo dove andare a dormire"

"Si sono lavati le mani, dopo anni e anni di segnalazioni, con una firma di sgombero. Non so dove devo andare a dormire questa sera. Andremo in un albergo oggi, domani e dopodomani. E poi? Non ho altre case, non ho dove andare a vivere. Temiamo di restare fuori per un bel po' di tempo, temiamo di restare in mezzo alla strada. Ci sono persone che non lavorano, ci sono anziani malati, ci sono bambini che, stanotte, al momento dello sgombero, ritrovandosi davanti la polizia municipale, hanno avuto un trauma". Parla così uno dei residenti della palazzina sgomberata di via Favignana a Monserrato. Sette famiglie, per un totale di 22 persone, sono state allontanate stanotte: a partire dalle 23,30. 

Sgombero effettuato, diversi anziani sono ancora dentro gli appartamenti: si va verso l'allontanamento forzoso?

"Non si fa così. E' da lunedì che sono lì. Lo sgombero potevano farlo anche di mattina" - sbotta l'agrigentino - .  

Progetto da 4 milioni di euro a "caccia" di fondi dallo scorso ottobre  

"E' una vergogna, è il fallimento della politica, della burocrazia e delle strutture regionali, dunque della Protezione civile - ha dichiarato il consigliere comunale Marco Vullo che, da tempo, segnala il dissesto idrogeologico e i rischi dei residenti - . Non è vero che non sapevano e non potevano sapere. Personalmente, insieme ai residenti, abbiamo fatto solleciti e segnalazioni. Lo smottamento del costone di via Favignana è iniziato 15 anni fa. Oggi ci ritroviamo con le famiglie in mezzo alla strada. Per due, tre, giorni saranno ospitati in strutture ricettive e poi? C'era, 10 anni fa, un progetto del Genio civile - ha concluso il consigliere comunale - di 300 mila euro. Adesso questo progetto di messa in sicurezza lo dobbiamo moltiplicare per 10. E la colpa di chi è? Dei cittadini che sono costretti a subire!".  

IL VIDEO. Si sbriciola il costone di via Favignana, i residenti: "Viviamo con l'ansia"

Si parla di

Video popolari

Gli sgomberati di via Favignana: "Non abbiamo altre case, non sappiamo dove andare a dormire"

AgrigentoNotizie è in caricamento