Sessantaduenne scomparso, in azione le unità cinofile per la ricerca di tracce ematiche e cadaveri

Si cerca il cadavere. Dopo due mesi dalla denuncia di scomparsa di Giuseppe Alaimo, pensionato di 62 anni di Racalmuto, da stamani sono entrati in azione - sia nel centro che nelle campagne - anche le unità cinofile, della polizia di Stato, per la ricerca di tracce ematiche e cadaveri. 

 

Poliziotti e unità cinofile sono giunti in ausilio alla stazione dei carabinieri di Racalmuto. Perché i militari dell'Arma, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, non mollano. Nonostante il trascorrere delle settimane e nonostante sia andato a vuoto il piano provinciale di ricerche persone scomparse - durato sei giorni, con il coordinamento della Prefettura di Agrigento, - i carabinieri continuano ad indagare e, da oggi, con l'ausilio della polizia, a cercare il cadavere del pensionato.

Arrivati i cinofili per la ricerca di cadaveri 

"Draco" e "Mia" sono due esemplari speciali: soltanto uno - a Palermo - il reparto della polizia di Stato che ha in dotazione questo genere di cinofili. L'altro reparto, assieme al quale viene coperto tutto il territorio nazionale, invece, si trova a Milano.

Pensionato scomparso, il caso finisce su "Chi l'ha visto"

Video popolari

Sessantaduenne scomparso, in azione le unità cinofile per la ricerca di tracce ematiche e cadaveri

AgrigentoNotizie è in caricamento