rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022

Racalmuto celebra il settantaduesimo anniversario della Liberazione d'Italia

Il picchetto d'onore, l'alzabandiera, la deposizione della corona d'alloro - mentre viene intonata "La leggenda del Piave" - al monumento dei caduti, il silenzio del trombettiere. Sono stati questi i momenti portanti della celebrazione, svoltasi in piazza Umberto I a Racalmuto, per il settantaduesimo anniversario della Liberazione d'Italia.  Ad intonare l'inno di Mameli sono stati il coro e l'orchestra dell'istituto comprensivo "Leonardo Sciascia - plesso Pietro D'Asaro". 

"Racalmuto è stato scelto dalla Prefettura, ma è stato concordato con le forze di polizia ed in primo luogo con il comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri - ha spiegato il prefetto Diomede - . Il sindaco di Racalmuto ha accolto con entusiasmo la proposta. Così come con entusiasmo era stata accolta la proposta fatta, nel corso degli anni, a Favara, a Ribera, a Licata dove abbiamo fatto analoghe manifestazioni. La risposta della comunità e dei ragazzi di Racalmuto è stata più che positiva e si vede nella bellezza di questa piazza". 

Una copia della Costituzione italiana, su supporto informatico, è stata consegnata agli studenti di Racalmuto, ma anche ai migranti che sono ospiti del centro d'accoglienza del paese. 

Video popolari

Racalmuto celebra il settantaduesimo anniversario della Liberazione d'Italia

AgrigentoNotizie è in caricamento