Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando i rifiuti svolazzano a destra e a manca ... città preda dell'assoluto degrado

Il Comune ha già convocato il titolare dell'impresa che si occupa della raccolta. Mirabile: "Fatto deprecabile, non si verificherà più"

 

C'è un video che sta facendo "impazzire" i social. Un video che, però, dimostra quello che talvolta succede dopo la raccolta dei rifiuti e che contribuisce, inevitabilmente, a rendere un immondezzaio le strade di Agrigento. A realizzare il video, accompagnato da una adeguata colonna sonora, è stata l'associazione ambientalista MareAmico.

Associazione che ha voluto anche ricordare che il codice della strada stablisce che: "Il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso. Per cui  il conducente deve adottare tutte quelle cautele, quindi anche l’uso di teli, che impediscano al carico trasportato di disperdersi. Le multe variano da 74 € fino a togliere 4 punti dalla patente e il ritiro della carta di circolazione". "Se la legge prevede questo perché le ditte appaltatrici non si adeguano?" - chiede MareAmico - . 

I rifiuti che svolazzano lungo le strade della città non possono che deturpare l'ambiente e rendere sempre più indecorosa Agrigento. Ci sono i "lanciatori seriali", gli incivili, questo è certo. Ma ci sono anche i casi - come documentato da questo video - in cui i rifiuti svolazzano liberamente a destra e a manca.

Le scuse della "Sea" 

“Quello che è successo questa mattina è un fatto deprecabile del quale chiediamo scusa alla cittadinanza e vogliamo rassicurare tutti che non si verificherà mai più”. Gianni Mirabile, amministratore delegato della Sea, una delle imprese che ha in appalto il servizio di raccolta differenziata in città, è intervenuto dopo l'episodio segnalato quest'oggi dall'associazione MareAmico che ha diffuso le immagini di un mezzo adibito alla raccolta di carta e cartone che, lungo la bretella che collega Agrigento con la zona industriale, ha lasciato lungo il proprio percorso, sacchetti e rifiuti vari. “Abbiamo ovviamente fatto le indagini del caso una volta appreso del fatto – aggiunge Mirabile – e ovviamente l'operaio che abitualmente presta servizio in un altro cantiere e non ha utilizzato il rivestimento previsto per questo genere di trasporto, è stato immediatamente ripreso e sanzionato con un provvedimento disciplinare secondo quanto prevede il regolamento. Quello verificatosi oggi, è un episodio che non si verificherà più in futuro e che non deve minare il rapporto di fiducia tra la cittadinanza e le imprese che ogni giorno operano in città con spirito di servizio”.

Il Comune convoca la "Sea"

Il responsabile del settore Ecologia - su sollecito dell'amministrazione Firetto - ha già convocato, secondo quanto rendono noto da palazzo dei Giganti, il titolare della Sea. "Parlare di assoluto degrado - tengono, però, a precisare - è far torto alla maggioranza dei cittadini che effettua correttamente la differenziata e dei netturbini che effettuano correttamente la raccolta".    
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento