rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Esplode la protesta dei lavoratori della sanità: "La Regione ci ha abbandonati"

Scendono in piazza i lavoratori dell'Asp. Un nuovo sit si è svolto questa mattina, davanti alla direzione generale dell'azienda, in viale della Vittoria, con un’assemblea del personale dipendente della dirigenza e del comparto di tutta l’azienda sanitaria.

Dopo la proroga dei contratti in scadenza al 30 giugno annunciata ieri dalla direzione dell'Asp, i lavoratori hanno chiesto maggiori garanzie sul proprio futuro occupazionale e sul processo di stabilizzazione. 

A sostegno dei lavoratori il sindacato Uil Fpl. "La Regione ci ha abbandonato - ha detto il segretario provinciale Uil Fpl, Fabrizio Danile - non ci ha messo nelle condizioni di avere delle garanzie in termini di servizi alla collettività. Abbiamo appreso ieri dalla direzione generale che ha dato mandato di provvedere al rinnovo dei contratti a tempo determinato fino al 31 dicembre, azione che rivendicavamo da tempo, ma ancora non c’è la delibera ufficiale".

"Noi chiediamo - ha aggiunto il sindacalista - modifiche e chiarezza sull’organigramma che è stato definito nella delibera dell’azienda, presto chiederemo un incontro al direttore generale sul turn over, sullo scorrimento delle graduatorie attive e sulla stabilizzazione per tutti i lavoratori a tempo determinato".

"Rivendichiamo un diritto che spesso viene dimenticato - ha dichiarato Gera Cosentino, dirigente sindacale Uil Fpl - , siamo contenti della proroga, l’Asp si è dimostrata sensibile rispetto alla nostra condizione che persiste, per alcuni di noi, da 20 anni. È stancante essere precari, noi siamo stati costretti questo mese  a prendere le ferie e saremo a luglio e agosto all'interno degli ospedali. Il rinnovo dei contratti non garantisce certezze. Noi vorremmo che si normalizzasse prima possibile questa situazione".

Si parla di

Video popolari

Esplode la protesta dei lavoratori della sanità: "La Regione ci ha abbandonati"

AgrigentoNotizie è in caricamento