Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esplode la protesta contro il caro bollette: "Siamo il paese che paga di più"

I cittadini di San Biagio Platani hanno alzato la voce contro l'aumento sproporzionato della Tari e dell'acqua

 

Esplode la protesta a San Biagio Platani. I cittadini hanno protestato questa mattina contro l'aumento sproporzionato della Tari e dell'acqua: "Siamo il paese che paga di più", hanno gridato

Aumento delle tasse, strade sporche e non percorribili

"Per il 2018 pagheremo 235 euro ben 75 euro in più rispetto al 2017 - si legge nel manifesto che spiega le motivazioni dello sciopero generale - . Tassa dei rifiuti: per il 2018 pagheremo il 30 per cento in più". La protesta, nel dettaglio, riguarda anche il "malfunzionamento della raccolta differenziata dei rifiuti; la riduzione talvolta ad un turno settimanale dell'erogazione dell'acqua con scarsa pressione della portata; non funzionamento del depuratore comunale; mancata illuminazione, disinfestazione e pulizia del paese; pessimo stato della viabilità urbana, extraurbana e rurale; presenza di numerose discariche abusive di amianto e mancato completamento della bonifica dell'ex discarica zona Montagna". 

Bollette dell'acqua e dei rifiuti troppo care, sciopero generale

Un lungo corteo ha attraversato le strade del paese. I sambiagesi hanno chiesto la realizzazione di laghetti collinari per raggiungere l'autonomia dell'acqua sia per uso potabile che per uso irriguo.

(Il video è stato realizzato da Jonathan Licata) 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento