Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ape nera sicula ritorna nella Valle dei Templi grazie a "Honey Rotary Project"

Quindici sciami di insetti a rischio estinzione produrranno il miele che sarà curato da gruppi di migranti per conto di una cooperativa sociale

 

 “Honey Rotary Project” è l’iniziativa promossa dal Rotary Club di Agrigento vche mira ad incrementare la produzione di miele nella Valle dei Templi.  A Poggio Meta, nei terreni alle spalle del museo archeologico, sono stati collocati quindici sciami di api e relative arnie, per la coltivazione biologica del prelibato nettare prodotto da una rara specie autoctona, l’ape nera sicula che è a rischio di estinzione.

l progetto ha anche valenza sociale perché l’attività di produzione del miele, affidata alla cooperativa sociale “Al Kharub”, è destinata all’inserimento lavorativo di persone con svantaggio sociale, in particolare di persone con disabilità, favorendo così l’integrazione sociale-multietnica di cittadini extracomunitari, migranti, profughi o rifugiati.

In mattinata, l’ambizioso progetto è stato illustrato al museo archeologico regionale “Pietro Griffo” di Agrigento, alla presenza tra gli altri anche del governatore del distretto 2110 del Rotary Club, Alfio Di Costa e del presidente di zona, Perluigi Maratta. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento