Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paolo Collavini è il nuovo allenatore della Pallavolo Aragona, Di Giacomo: "E' tra i più bravi d'Italia"

Il neo tecnico: "L’obiettivo è quello di riuscire a vincere, anche perché la squadra è stata costruita per primeggiare"

 

E’ stato presentato oggi pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa, il nuovo allenatore della Seap Pallavolo Aragona, Paolo Collavini. L’incontro con i giornalisti si è tenuto nella sala stampa del palasport Pippo Nicosia di Agrigento. A presentare l’allenatore romano è stato il presidente Nino Di Giacomo che, tra l’altro, ha dichiarato: “Non potevamo lasciare la squadra senza una guida tecnica a pochi giorni dalla gara di Battipaglia. Ho avuto la fortuna di trovare libero da impegni uno tra i più bravi e preparati allenatori della pallavolo italiana. E’ stata una grossa opportunità e mi auguro che Collavini riesca a fare esprimere al meglio le giocatrici che hanno bisogno di tanta tranquillità e tanta voglia di fare bene. Alla squadra voglio lanciare questo messaggio: meno egoismo e più umiltà”.

Il nuovo allenatore Paolo Collavini ha risposto alle numerose domande dei giornalisti soffermandosi sulle prospettive e sulle ambizioni che l’hanno spinto ad accettare la panchina della Seap Aragona:“L’obiettivo è quello di riuscire a vincere, anche perché la squadra è stata costruita per primeggiare. Questo è uno dei motivi che mi ha spinto ad accettare la proposta del Presidente Nino Di Giacomo. La ritengo una sfida affascinante, una sfida che voglio vincere. Conosco quasi tutte le giocatrici della squadra per averle allenate in passato e affrontato da avversario. Ho a disposizione una bella squadra e sono certo che faremo grandi cose”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento