Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grafica e bellezza, presentato il calendario della polizia di Stato

Tra gli artisti figurano Bruno Brindisi, tra i più noti fumettisti della casa editrice Bonelli

 

Alla presenza del ministro dell’Interno Matteo Salvini, del capo della Polizia, direttore generale della pubblica scurezza, prefetto Franco Gabrielli, del presidente dell’Unicef Italia Francesco Samengo, è stato presentato lunedì 12 novembre al palazzo delle Esposizioni di Roma, l’edizione 2019 del calendario della polizia di Stato.

Quest’anno la polizia di Stato ha scelto di raccontare la sua attività attraverso il linguaggio dell’arte grafica, con dodici inedite illustrazioni, realizzate da prestigiosi disegnatori di fumetto.

Tra gli artisti figurano Bruno Brindisi, tra i più noti fumettisti della casa editrice Bonelli che, insieme a Roberto De Angelis e Luca Raimondo, firmano personaggi del tenore di Dylan Dog, Tex e Nathan Never; ma anche autori quali Raffaele della Monica, Daniele Bigliardo, Luigi Siniscalchi, Walter Venturi, Massimiliano Bertolini, Raul e Gianluca Cestaro, Stefano Casini fino al più giovane Jonathan Fara, disegnatore del made in Polizia di Stato “Commissario Mascherpa”.

Il fumetto, quindi, quale mezzo di rappresentazione del presente e immaginazione del futuro. Non solo fumetti, infatti, nel calendario Polizia di Stato 2019. Ad ogni tavola, sono associati i nuovi segni distintivi di qualifica, che consentono di cristallizzare, anche graficamente, l’identità civile della Polizia di Stato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento