Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costone di Vincenzella, dopo la frana e lo sgombero la Questura dispone dei servizi anti sciacallaggio

Sono circa trenta gli sfollati ma si teme che il numero possa crescere e le previsioni meteo non creano ottimismo

 

Si apprestano a trascorrere la prima notte fuori casa, le dieci famiglie del condominio “Arcadia” di Via Lincoln 71 a Porto Empedocle. Sono circa trenta le persone che sono state fatte sgomberare dagli appartamenti della palazzina investita dalla frana che interessa il costone argilloso di Vincenzella. Per prevenire eventuali azioni di sciacallaggio, la Questura di Agrigento ha disposto il servizio di vigilanza interno all’area condominiale. In prima linea, naturalmente, i poliziotti del commissariato Frontiera. 

Frana il costone, a rischio anche una casa: si valutano eventuali nuovi sgomberi 

Il provvedimento è stato firmato, in serata, dal neo questore Rossella Iraci. Nelle prossime ore, i tecnici valuteranno l’entità della frana e non si esclude che le ordinanze di sgombero possano interessare anche le altre palazzine del condominio e le abitazioni a monte. Il dissesto idrogeologico della zona si era manifestato in passato: c’erano già stati dei segnali allarmanti e gli stessi condomini ne erano consapevoli.

Nelle cinque palazzine del condominio Arcadia risiedono 50 famiglie, le previsioni meteo per i prossimi giorni preoccupano i tecnici che temono che l’eventuale pioggia possa aggravare la situazione. Intanto, per gli sfollati che sono impossibilitati a trovare una sistemazione, il Comune si dice pronto a farsi carico delle spese necessarie. Le cinque palazzine, sarebbero state costruite in osservanza ai regolamenti edilizi, in un periodo antecedente ai vincoli, relativi al rischio idrogeologico, che successivamente sono stati adottati nella zona. Oltre ai tecnici comunali, del Genio civile e dei vigili del Fuoco, sopralluogo in via Lincoln anche dei carabinieri del centro Anticrimine Natura di Agrigento.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento