Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un testimone oculare disarma l'assassino e chiama il 112, Patronaggio: "Indispensabile la collaborazione"

Il comandante provinciale dei carabinieri ha evidenziato la "sinergia con la Procura, la capillarità sul territorio e una pronta reattività di tutto il dispositivo"

 

"Oltre alla presenza capillare dei carabinieri, che si sono attivati immediatamente, in questo caso c'è stata la presenza attiva di un testimone che è intervenuto, che ha addirittura disarmato l'assassino ed ha chiamato i carabinieri. Questo è un dato positivo. Occorre la collaborazione dei cittadini". Apprezzando il comportamento del favarese che, ieri mattina, ha disarmato - in via Felice da Sambuca, nel rione di Favara Ovest, -  il pensionato settantanovenne Vincenzo Galiano, il procuratore capo Luigi Patronaggio ha nuovamente invitato tutti "alla collaborazione". "Quando la gente collabora, quando le persone si fidano dello Stato, noi ci siamo. C'è la magistratura, c'è l'Arma dei carabinieri, c'è la polizia - ha specificato il procuratore capo - . Lo Stato c'è!". 

L'omicidio di Favara, Patronaggio lancia l'allarme: "Basta farsi giustizia da sé"  

"Piena sinergia con la Procura della Repubblica, capillarità sul territorio e una pronta reattività di tutto il dispositivo. Sono stati questi gli 'ingredienti' che hanno portato al risultato della cattura, in poco tempo, del responsabile di questo omicidio" - ha evidenziato, invece, il tenente colonnello Giovanni Pellegrino, comandante provinciale dell'Arma di Agrigento - . 

L'omicidio di Favara, il pensionato 79enne confessa: arrestato e portato in carcere 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento