Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quartiere ellenistico romano, Lepore: "Abbiamo ritrovato dipinti e intonaci storici"

L'evento è servito per mostrare quanto scoperto in queste ultime settimane

 

I segreti dei dipinti e degli intonaci, ma anche delle cornici dipinte e riportate alla luce. Questo e tanto altro è stato illustrato questo pomeriggio al quartiere ellenistico romano.

“Siamo intervenuti in tre punti distinti – ha fatto sapere Giuseppe Lepore, docente dell’università di Bologna -  dove abbiamo fatto un test per sperimentare  per la comunicazione dei beni culturali. Abbiamo trovato delle strutture del sesto secolo avanti Cristo. Abbiamo anche recuperato un crollo di tonaci dipinti. Siamo stati in grado di ricostruire diverse antiche pitture”.

All’incontro con la stampa anche il direttore del Parco, Giuseppe Parello. “Abbiamo dato la possibilità di leggere l’intelaiatura della decorazione pittorica. Il lavoro – ha fatto sapere - ha riguardato anche lo scavo di alcuni ambienti che ha portato alla luce interessanti affreschi pittorici”.

E' stato spiegato anche come è stata installata l'opera di un wafer climatico all’interno di una stanza della Casa della Gazzella, che consentirà alle pitture parietali presenti di conservarsi ancora a lungo e ai visitatori di avere un’immagine più vicina a quella che doveva essere l’antica decorazione dell’interno di una domus agrigentina in età romana.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento