Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Minacce di morte al procuratore Patronaggio, il grido del sit-in: "Vogliamo legalità e trasparenza"

Alla manifestazione promossa dal coordinamento "Titano" hanno aderito diverse associazioni: scarsa invece la presenza di istituzioni e cittadini

 

“Abbiamo organizzato questo sit-in perchè i cittadini hanno necessità di chiarezza e di giustizia. Siamo qua per dire al procuratore Luigi Patronaggio che gli siamo vicini e perchè vogliamo che Agrigento esca fuori da questi tunnel, siamo stanchi e come cittadini vogliamo legalità e trasparenza”. Così Gaetano Milioto, del coordinamento per l’acqua pubblica “Titano” che ha promosso il sit-in di vicinanza al procuratore capo di Agrigento. Sit-in che s'è svolto in via Mazzini, davanti l'ingresso del palazzo di giustizia di Agrigento dove - al quinto piano - ha sede anche la Procura della Repubblica. 

Proiettile e minacce di morte per il procuratore Patronaggio e i suoi tre figli

Il prefetto: "Gesto vigliacco che fomenta un clima di tensione"

Il procuratore capo, negli scorsi giorni, ha ricevuto una lettera di minacce di morte, rivolte anche a tre dei suoi quattro figli, accompagnata da un proiettile di piccolo calibro. All’iniziativa di solidarietà, stringendo striscioni e "agende rosse" fra le mani, hanno aderito diverse associazioni. Da registrare comunque, la poca presenza di autorità e cittadini.

Da dove è stata spedita la lettera di minacce a Patronaggio? Avviata l'inchiesta

IL VIDEO. Il prefetto: "La tutela verrà rafforzata"
 

Potrebbe Interessarti

  • La Valle dei Templi dentro un sogno: che spettacolo la sfilata di Dolce e Gabbana

  • Sea Watch3, concluso l'interrogatorio: domani la decisione e Carola resta ai domiciliari

  • “Il Gattopardo” secondo Dolce&Gabbana: fervono i preparativi per l’esclusiva festa

  • E' il giorno del compleanno di Gessica Lattuca, lo struggente messaggio di auguri di mamma Giuseppa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento