Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sfuma la sfiducia a Messana: "E' prevalso il buonsenso, adesso proiettati vero le elezioni"

Il sindaco: "Da Racalmuto può partire un progetto politico nuovo per l'area del centrosinistra

 

Che sia stato il senso di responsabilità, o il mero interesse politico dovuto al freschissimo rimpasto, il Consiglio comunale di Racalmuto ha salvato il sindaco Emilio Messana, bocciando la sfiducia durante la seduta di ieri sera.

La sfiducia non passa, Messana rimane sindaco di Racalmuto

"E' prevalso il buonsenso - è stato il primo commento dell'ex segretario provinciale del Pd- . Il Consiglio comunale ha respinto la mozione di sfiducia e possiamo così proiettarci verso il 2019 che ci porterà alle nuove elezioni amministrative. Ieri ho azzerato la Giunta, ma non posso che ringraziare i miei ex assessori per essere stati al mio fianco soprattutto in queste difficili settimane, con la mozione di sfiducia che incombeva e diversi procedimenti amministrativi delicatissimi come la stabilizzazione dei precari da realizzare. Sono stati preziosi".

Mozione di sfiducia, essenziale è stato il rimpasto della giunta Messana

Chiusa la porta, però, Messana spera quantomeno che si possa aprire una porticina, in vista del futuro impegno elettorale. "Oggi sono fiero di avere accanto a me una nuova Giunta - continua -, con la quale si apre una nuova fase. Quello che auguro a tutti è di avere sempre la forza, la fiducia, in questo caso, e soprattutto il coinvolgimento dei giovani". E il Pd? "Esiste a Racalmuto come nel resto d'Italia - chiosa Messana -, I partiti sono strumenti a disposizione di cittadini per governare ed esercitare la democrazia. Spero e confido nella possibilità che questo partito possa rioranizzarzi perché in questo momento l'area culturale di centrosinistra rischia di non avere più precisi punti di riferimento. E chissà che qui, a Racalmuto, leccandoci tutti insieme le ferite possiamo portare avanti un progetto politico nuovo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento