Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Sciacca parte la “Marcia su Palermo” per chiedere la riapertura delle terme, il sindaco: "Non ci fermeremo"

Cittadini e amministratori si sono incamminati verso la sede del governo regionale dove venerdì prossimo chiederanno certezze sul rilancio del complesso termale che è chiuso da sei anni

Da Sciacca è partita la marcia su Palermo, cento chilometri a piedi  per chiedere al governo regionale la riapertura del complesso termale chiuso da sei anni. Una protesta pacifica e simbolica promossa dall'amministrazione comunale e che è stata accolta da diverse associazioni di volontariato e condivisa anche da alcuni sindaci dei comuni limitrofi a Sciacca. La marcia si articolerà in tre tappe, il percorso è quello tracciato dal cammino di San Bernardo da Corleone con destinazione  piazza Indipendenza a Palermo davanti alla sede della presidenza della Regione, con arrivo previsto per venerdì prossimo. “Arriveremo a Palermo – dice il sindaco di Sciacca Francesca Valenti -  e mi auguro di poter incontrare il presidente Musumeci ma anche se non fosse possibile non significa nulla, perchè mi aspetto delle risposte dal governo regionale e fino a quando non avremo certezze sul rilancio del patrimonio termale non ci fermeremo”.

Una marcia per le terme, Catanzaro contro Musumeci: "Ci ha traditi"

Si parla di

Video popolari

Da Sciacca parte la “Marcia su Palermo” per chiedere la riapertura delle terme, il sindaco: "Non ci fermeremo"

AgrigentoNotizie è in caricamento