rotate-mobile
Sabato, 1 Ottobre 2022

Scoperto un "cimitero" di ferraglia, denunciato un bracciante agricolo

I carabinieri hanno posto sotto sequestro preventivo un’area di circa 330 metri quadrati, un magazzino di 40 e circa 20 metri lineari di strada

Scoperto un "cimitero" all'aperto di ferraglia. I carabinieri di Licata - in via Luigi Rizzo e su un terreno di via Timoleonte - hanno sottoposto a sequestro preventivo un’area di circa 330 metri quadrati, un magazzino di 40 metri quadrati e circa 20 metri lineari di strada dove era stata, di fatto, realizzata una discarica abusiva di rifiuti  pericolosi e di vario genere. I militari dell'Arma hanno scovato circa una tonnellata di rifiuti ingombranti: frigoriferi, lavatrici, forni, climatizzatori, motori di veicoli, cofani e sportelli di macchine, pneumatici, sedili, lamierati di auto, cerchi in lega, scaldabagni, pannelli coibentati, porte di legno con vetro e bombole vuote di gas. 

Nei confronti dell’uomo che utilizzava l'area -  un bracciante agricolo 40enne - al termine degli accertamenti è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento. Il quarantenne è accusato d'aver realizzato e gestito una discarica per rifiuti di vario genere, fra cui anche rifiuti pericolosi.

Video popolari

Scoperto un "cimitero" di ferraglia, denunciato un bracciante agricolo

AgrigentoNotizie è in caricamento