rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022

Tornano a Lampedusa nonostante espulsioni e respingimenti: tre tunisini arrestati

A carico degli indagati è stato già concesso il nulla osta per il loro nuovo allontanamento dalla penisola

Sono tornati sul territorio nazionale nonostante il decreto di espulsione e nonostante dei provvedimenti di respingimento. I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, coordinati dal dirigente Giovanni Minardi, nelle ultime ore, hanno arrestato tre tunisini sbarcati a Lampedusa. 

In particolare, A. N. è stato arrestato perché rientrato in Italia prima dei tre anni previsti nel decreto di espulsione a suo carico, emesso nel 2017. I tunisini A. A. R. e L. S. sono stati arrestati, invece, poiché violando i termini del decreto di respingimento, rispettivamente del gennaio di quest'anno e dell'inizio di luglio sempre di quest'anno, rientravano nel territorio nazionale. Il secondo, in particolare, dopo soli pochi giorni dal respingimento. I tre arresti sono stati convalidati ed è stato concesso il nulla osta all’espulsione.

Dall’inizio dell’anno, sono 38 i migranti arrestati o fermati dalla Squadra Mobiledi Agrigento di cui: 19 per reingresso illegale, 7 sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,  6 per misure cautelari o condanne definitive e altrettanti per reingresso illegale in violazione della nuova norma del decreto Salvini. 

Video popolari

Tornano a Lampedusa nonostante espulsioni e respingimenti: tre tunisini arrestati

AgrigentoNotizie è in caricamento