Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Fortitudo Agrigento ritrova Chiarastella, coach Ciani: "Bello vincere il derby, Biella? Partita difficile"

L'allenatore della Moncada parla in vista della seconda giornata di campionato

 

La Fortitudo Agrigento ritrova Albano Chiarastella. L'ex capitano dei biancazzurri, è pronto ad affrontare la sua ex squadra. In sala stampa quest'oggi, coach Franco Ciani ed il giovane Edoardo Fontana. 

Franco Ciani:La vittoria contro l’Orlandina era importante per rompere il ghiaccio sotto il profilo emotivo, per acquisire delle convinzioni nel valutare quello che è il nostro livello competitivo in questo campionato. Contro Biella non sarà una partita facile. Loro, hanno giocatori giovani ma d’esperienza, ma anche americani di grande talento. Affronteremo una squadra che ha una giusta organizzazione di gioco. Dobbiamo essere fluidi ed avere la capacità di attaccare le loro scelte tecniche con lucidità. Biella ti mette nelle condizioni di sbagliare e poi ti punisce. Chiarastella? E’ straordinariamente bello ritrovarlo sotto il profilo umano, sotto l’aspetto tecnico sarà sempre difficile, Albano sarà trainante per la sua squadra come lo è stato in tutta la sua carriera. Carrea, certamente, studierà qualcosa per questa gara. Mi aspetto 40’ di scaramucce tattiche. Dobbiamo essere bravi a gestire il ritmo. Biella è una squadra dotata di grande atletismo".

Edoardo Fontana: “Sto bene, mi trovo molto bene qui. Contro Biella mi aspetto una partita importante.  E' fondamentale, contro squadre di questo calibro, mantenere la giusta attenzione. Loro sono molto forti.  La vittoria contro l’Orlandina ci ha dato una giusta carica. Vincere alla prima di campionato non è stato facile, ma siamo stati bravi. Siamo rimasti sempre uniti, anche nei momenti di difficoltà. Questo mi è piaciuto molto. Bell e Cannon? E’ bello vedere americani che si sacrificano per la squadra, questo ci impone a fare sempre di più”.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento