Venerdì, 19 Luglio 2024

Brani cantati a squarciagola, balli, ma anche tante lacrime: Irama emozionato come i suoi fan

Dopo l'ennesimo tripudio di consensi, Enzo Bellavia torna a ribadire l'idea dell'arena permanente a piano San Gregorio: "A gran voce tutti chiedono la stabilizzazione del teatro Valle dei Templi per una programmazione stagionale prolungata e sicura. Se vogliamo essere, non possiamo non avere"

"Ovunque sarai, ovunque sarò in ogni gesto io ti cercherò ... Ovunque sarai, ovunque sarò ...". Tanto all'inizio del concerto, quanto alla fine, Irama è riuscito - riportando alla mente quello che si ha nel cuore - a far emozionare e piangere. Perché ci sono parole, frasi, anche nel rap, che riescono a far esplodere all'improvviso quello che si credeva sepolto, quello che si badava bene ad ignorare. "E non lo senti che questo cuore già batte per tutti e due, che il dolore che hai addosso non passa più ... Io ci sarò comunque vada, ci sarò comunque vada". Ed ancora: ".. Avessi finito sarebbe stato meglio .. e mi manca la tua voce ormai, ora che, ora che, ora che sei qui ...  Andrai, piangerai, ballerai, scoppierà il colore, scorderai il dolore ... Avessi finito sarebbe stato meglio, hai poco tempo ormai per vivere una vita che non sentirai ... ". 

Irama fiume in piena nella Valle dei Templi: mamme e nonne trascinate nel vortice dei teen-ager

"E' una emozione pazzesca essere qua! Grazie di tutto, grazie per quello che mi date" - ha urlato il ventiseienne agli oltre 4 mila spettatori che, ieri sera, si sono radunati e ammassati nel teatro Valle dei Templi - . Perché lo scambio di emozioni è stato, di fatto, reciproco. 

Il concerto di Irama nella Valle dei Templi raccontato con le immagini: ancora un altro successo da "tutto esaurito"

Dopo l'ennesimo tripudio di consensi - iniziati con i concerti di Tommaso Paradiso ed Elisa che, come quello di Irama, hanno fatto registrare il sold out - Enzo Bellavia torna a ribadire l'idea del teatro permanente a piano San Gregorio. "A gran voce tutti chiedono la stabilizzazione del teatro Valle dei Templi per una programmazione stagionale prolungata e sicura. Se vogliamo essere, non possiamo non avere. La costituzione della fondazione è stato il primo passo per una dimostrazione di impegno permanente. La fondazione è composta da giovani istruiti che hanno voglia e tempo da dedicare ad Agrigento per allinearla e collegarla ai circuiti mondiali di spettacoli. L'impegno di Federico e Luca Bellavia, con tutto il loro gruppo di giovani agrigentini doc che si stanno operando per questa stagione, ne sono la testimonianza concreta". 

Ragazze in lacrime e mamme e papà che abbracciano i figli: standing ovation per Elisa nella Valle dei Templi

Coez polemico con la musica di oggi, Drusilla irriverente e riflessiva: ancora spettacoli sotto i templi prima di vedere Eros

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento