Applausi alla "Sea Watch 3", una cittadina: "Il valore della solidarietà e dell'accoglienza vengono messi in discussione"

La licatese: "I migranti sono delle persone sfortunate, non dobbiamo dimenticare che quasi 100 anni fa eravamo noi che partivamo su barconi"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Penso che sia importante essere presenti in questo momento perché il valore della solidarietà, il valore dell'accoglienza è un valore che, in questo momento, nel nostro Paese, viene messo in discussione. Non si può restare indifferenti". Lo ha detto Ester Rizzo, una cittadina di Licata, che assieme ad altri - componendo un piccolo gruppo - hanno atteso l'arrivo e l'approdo della "Sea Watch 3". Nave della Ong tedesca, sequestrata dalla Procura della Repubblica, che è stata accolta con un applauso. 

La "Sea Watch 3" approda a Licata, convalidato il sequestro 

"Non è giusto, non è umano, non è - per chi crede - cattolico. I migranti sono delle persone sfortunate - ha aggiunto la licatese - e non dobbiamo, soprattutto, dimenticare che quasi 100 anni fa eravamo noi che partivamo su barconi". 

47 immigrati sbarcano dalla "Sea Watch 3", la nave sequestrata andrà a Licata 

Domani, a mezzogiorno, il comandante della "Sea Watch 3": Arturo Centore - che è indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina - verrà interrogato, alla Procura di Agrigento, dal procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella che, insieme al capo dell’ufficio Luigi Patronaggio e al pm Alessandra Russo, sta coordinando l’indagine. Centore sarà assistito dagli avvocati Leonardo Marino e Alessandro Gamberini. 

La "Sea Watch 3" fa rotta verso Lampedusa: autorizzato l'ancoraggio 

Potrebbe Interessarti

  • Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Elicottero, cinofili e 100 carabinieri: scatta l'operazione antimafia "Assedio"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento