Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Frequenti infortuni di bagnanti alla Scala dei Turchi: ecco come opera la Capitaneria

Dopo la richiesta di soccorso dalla sala operativa si gestisce il trasferimento dei feriti via mare

 

Tra le tante attività del corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera, c’è anche quella dei soccorsi in mare. Grazie al comando di Porto Empedocle e alla collaborazione dei militari  in servizio presso la sala operativa, abbiamo simulato una delle più frequenti richieste di soccorso gestite nel periodo estivo, ovvero quello dell’ infortunio di un bagnante, caduto accidentalmente sulla marna bianca della Scala dei Turchi di Realmonte.

Per come spiegato dal comandante in seconda, il capitano di fregata Daniele Governale, questa richiesta di soccorso è abbastanza frequente in estate, dovuta spesso anche all’imprudenza degli stessi fruitori della suggestiva scogliera.

Un tipo di intervento complesso, che per le caratteristiche orografiche del sito, il trasporto dei feriti avviene solo via  mare con le ambulanze del 118 che poi, dal molo empedoclino si dirigono in ospedale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento