rotate-mobile

Parco Livatino, si inaugura il polmone verde in memoria del "giudice ragazzino"

La cerimonia alla presenza delle autorità civili e militari, l'omaggio dell'arcivescovo Alessandro Damiano al primo magistrato "beato" della storia della chiesa

È stato inaugurato, nell'area adiacente alla stele dove è stato ucciso, il parco intitolato alla memoria del giudice Rosario Livatino.

Il polmone verde interessa un’area, adiacente la stele commemorativa e che si estende per circa 4.500 metri quadrati, concessa gratuitamente per 10 anni dall’Anas. Dal luogo dove l’utilitaria del giudice venne bloccata dai killer alla scarpata dove Livatino cercò di fuggire fino al luogo dove gli assassini mafiosi lo raggiunsero per infliggergli il colpo di grazia. L’area è stata interamente bonificata.

La cerimonia si è svolta alla presenza delle autorità civili e militari. L'arcivescovo Alessandro Damiano ha omaggiato il primo magistrato "beato" della storia della chiesa con parole di grande apprezzamento.

Così Domenico Bruno, presidente del Conalpa che ha ideato e realizzato l'iniziativa: "Abbiamo rigenerato e riqualificato un luogo, con 800 specie di piante. Rispettiamo l'ambiente come faceva Rosario Livatino".   

Si parla di

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento