Domenica, 14 Luglio 2024

Immigrato disarma dei rapinatori a Porto Empedocle, Castelli: "E' un giovane coraggioso"

L'intervento della polizia di Stato - agenti della sezione "Volanti", della Squadra Mobile della Questura di Agrigento e del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle - ha permesso, poi, non soltanto di cinturare l'intero quartiere

La rapina era stata messa a già a segno. Il registratore di cassa, nonostante le resistenze della tabaccaia, era stato portato via. I tre rapinatori - tutti minorenni - non avevano però preventivato l'intervento, a difesa della commerciante, di un extracomunitario. Un migrante che, richiamato dalle urla della donna, si è scagliato contro i tre facendo cadere la pistola e il registratore di cassa. L'intervento della polizia di Stato - agenti della sezione "Volanti", della Squadra Mobile della Questura di Agrigento e del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle - ha permesso, poi, non soltanto di cinturare l'intero quartiere e braccare i tre criminali, ma anche di arrestarli.  Hanno dai 15 ai 17 anni gli empedoclini che sono stati portati, stanotte, al "Malaspina".

Il vice questore Cesare Castelli: "I tre minorenni empedoclini arrestati non provengono da famiglie legate ad ambienti criminali. E' gente pulita e questo è un campanello d'allarme. Grande prova di coraggio della commerciante che ha subito il reato".

Immigrato si scaglia contro i rapinatori, arrestati tre minorenni 

"La titolare della tabaccheria di via Crispi è stata bravissima - ha spiegato, invece, il commissario capo Francesco Sammartino, dirigente della sezione 'Volanti' della Questura di Agrigento - . Ha conservato le immagini del reato e quando i colleghi delle 'Volanti' e della Squadra Mobile, in pochissimi istanti, sono arrivati sul posto hanno potuto visionare l'abbigliamento dei due rapinatori. La zona è stata letteralmente cinturata: in azione 10 macchine e il personale investigativo. Il pattugliamento meticoloso delle zone limitrofe e alcune dichiarazioni ci hanno indotto a recarci all'hotel Africa. Quando abbiamo fatto irruzione abbiamo trovato i tre presunti rapinatori, tre ragazzi che corrispondevano alle descrizioni date dalla proprietaria del tabacchino e alle immagini".

Rapina, tre empedoclini arrestati

Due sono stati bloccati immediatamente, il terzo è riuscito a scappare invece. Ma è durata poco, anzi pochissimo, la fuga. All'interno dell'abbandonato hotel Africa i poliziotti sono riusciti a ritrovare e a sequestrare uno dei passamontagna e una scarpa rossa. "Il primissimo, tempestivo, intervento è stato fondamentale per raccogliere le informazioni necessarie e mettere in moto l'attività info-investigativa" - ha spiegato il vice dirigente della Squadra Mobile: il commissario Giovanni Franco - . Il ragazzo che ha tentato la fuga in mezzo alle campagne e che per pochi minuti era riuscito anche a far perdere le proprie tracce è stato preso proprio grazie al grande schieramento dei poliziotti. 

I dettagli dell'operazione

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento