Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Visite gratis ai Templi in memoria di Tusa, Sciarratta: ”E’ bello rivedere la gente ma servono i vaccini”

La pandemia ha drasticamente ridotto il numero di visitatori e per il ritorno dei grandi flussi turistici la direzione del sito archeologico spera in una rapida vaccinazione di massa

Era il 10 marzo del 2019 e in una Valle dei Templi gremita di gente ci  si preparava ad assistere allo spettacolo conclusivo del “ Mandorlo in Fiore” quando il vice presidente della Regione, Roberto Lagalla dal palco allestito dinanzi al tempio della Concordia, annunciava al pubblico, la tragica scomparsa dell’archeologo e assessore regionale Sebastiano Tusa. Due anni dopo, in occasione della giornata dei Beni Culturali siciliani che la Regione ha dedicato alla memoria del compianto studioso, AgrigentoNotizie ha incontrato il direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento, Roberto Sciarratta che dall’assessore Tusa aveva ricevuto l’incarico, 48 ore prima del disastro aereo. 

“Ricordiamo – dice un commosso direttore del Parco -  l’uomo che ha tanto amato e fatto tanto per i Beni Culturali siciliani”. 
Il ricordo di Sebastiano Tusa è stato dunque salutato con visite gratuite in tutti i luoghi della cultura dell’Isola, nella Valle dei Templi di Agrigento sono stati circa 500 i visitatori che hanno scelto di trascorrere la giornata all’ombra dei maestosi monumenti dorici.

Giornata dei Beni culturali siciliani, la Valle dei Templi apre gratuitamente le porte ai turisti
Giornata dei Beni culturali siciliani, la Valle dei Templi apre gratuitamente le porte ai turisti

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/eventi/giornata-beni-culturali-ingresso-gratis-valle-dei-templi.html

Presenze nella Valle, lontani anni luce dagli ingressi registrati nei mesi pre-covid ma che non demoralizzano la direzione del parco archeologico che, pandemia permettendo, guarda al futuro con ottimismo. 

"Speriamo – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie l’architetto Roberto Sciarratta – che si riesca ad arginare il virus con la vaccinazione che, nei prossimi mesi, potrebbe consentire al parco archeologico di ripartire in sicurezza e di ritornare a come eravamo due anni fa”. Intanto la Valle dei Templi di Agrigento incrementa il suo patrimonio arboreo, nel cuore del Parco si è conclusa la messa a dimora di 1100 alberi di mandorlo che nei prossimi anni, specie nel periodo della fioritura, non solo accresceranno il fascino cromatico della Valle degli Dei ma, con la raccolta dei frutti, porteranno anche una fonte di reddito per l’economia agricola del parco stesso".

Video popolari

Visite gratis ai Templi in memoria di Tusa, Sciarratta: ”E’ bello rivedere la gente ma servono i vaccini”

AgrigentoNotizie è in caricamento