Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incappa in un posto di blocco dopo la rapina a mano armata, scatta la perquisizione: arrestato

I carabinieri, durante l'ispezione, sono riusciti a ritrovare i soldi che erano stati rubati dalla tabaccheria: 1.150 euro

 

Evade dai domiciliari e mette a segno - era domenica sera - una rapina a mano armata in una tabaccheria di piazza IV Novembre di Canicattì. E avrebbe fatto tutto incappucciato e armato di coltello. I carabinieri immediatamente accorsi, non appena hanno ricevuto l'Sos, sono riusciti a tracciare un identikit. 

Descrizioni e dettagli che hanno fatto insospettire alcuni dei militari impegnati in un posto di blocco. I carabinieri, non appena si sono resi conto che l'abbigliamento di quell'automobilista appena fermato corrispondeva a quello del rapinatore, hanno fatto scattare la perquisizione. E proprio durante l'ispezione sono stati ritrovati i circa 1.150 euro rubati dalla tabaccheria.

Per le ipotesi di reato di rapina a mano armata ed evasione dagli arresti domiciliari è stato arrestato, dai militari dell'Arma della compagnia di Canicattì, Vincenzo Tiranno di 37 anni. L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato portato al carcere "Di Lorenzo" di Agrigento.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento