Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ruspa in spiaggia spiana le dune di Maddalusa, dall'Ars la certificazione del danno ambientale

Sul caso sollevato nello scorso mese di giugno dall'associazione Mareamico anche la Procura della Repubblica di Agrigento aveva aperto un'indagine conoscitiva

 

“Dovevano usare mezzi gommati ed invece sono scesi in spiaggia con una ruspa, dovevano mantenere il regime dunale e non estirpare la vegetazione spontanea ed invece hanno distrutto tutto”. Così scrive in una nota, l’associazione ambientalista Mareamico Agrigento sui lavori effettuati nello scorso mese di giugno, sull’arenile di Maddalusa, frazione balneare della città dei Templi. 

Ruspa spazza via le dune di Maddalusa? La Procura apre indagine conoscitiva
Ruspa spazza via le dune di Maddalusa? La Procura apre indagine conoscitiva

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/maddalusa-agrigento-dune-indagine-procura-sopralluoghi.html

“Lo scorso giugno – si legge ancora nella nota -  la ditta incaricata dal comune di Agrigento ha spianato e distrutto le dune della spiaggia. E tutto ciò senza che il committente, il Comune di Agrigento, controllasse e intervenisse a fermare questo scempio. Le successive ispezioni delle autorità, a seguito della segnalazione di Mareamico – continua l’associazione -  hanno documentato i danni arrecati alla natura. E nulla è stato fatto per ripristinare i luoghi. Oggi, grazie alla risposta all'interrogazione parlamentare dell'Onorevole Catanzaro - conclude Mareamico -  la Regione ha certificato tutto. Speriamo che ora qualcuno paghi per tali gravi errori”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento