Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Droga in centro storico, Papa Madoke: "Siamo agrigentini, non vogliamo delinquenti"

Il rappresentante della comunità senegalese chiede scusa per gli scontri ma rincara: "Siamo africani, ogni tanto bisogna usare la forza"

 

"Abbiamo chiarito, abbiamo anche presentato le nostre scuse perché quello che abbiamo fatto era qualcosa che non si doveva fare in un paese civile. Però quando è troppo è troppo: non possiamo permettere che dei piccoli delinquenti vengono qua per cercare di essere i padroni della nostra città. Questo per noi è una cosa  inconcepibile, soprattutto per noi che viviamo qua con le nostre famiglie e ci sentiamo agrigentini e non vogliamo che accadono certe cose".

Scontri in piazza Ravanusella, disposto il potenziamento dei servizi di controllo del territorio

Così ha commentato Diop Papa Madoke, rappresentante della comunità senegalese di Agrigento  a margine della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica svoltosi nel tardo pomeriggio presso la Prefettura di Agrigento. Sostanzialmente, ai rappresentanti civili e militari presenti al vertice, la comunità senegalese chiede maggiore sicurezza e più incisive azioni di contrasto alle attività illecite che si svolgono tra i vicoli del centro storico. "Ci è stato chiesto in futuro di chiamare il 113 e il 112 quando si verificano nuovi casi di spaccio, e lo faremo. Ma noi siamo africani e sappiamo che ogni tanto per cambiare le cose bisogna usare la forza".

"Qui non si spaccia", nuovo scontro tra senegalesi e gambiani nei vicoli di piazza Ravanusella

Richieste, che sono state accolte dal prefetto di Agrigento che ha annunciato un potenziamento della vigilanza di forze dell'ordine nei luoghi dei recenti scontri tra immigrati.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento