Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgombero dei centri di accoglienza, Musumeci: "Appena i locali saranno vuoti apporremo i sigilli"

Il governatore della Regione Sicilia non intende indietreggiare sulla sua ordinanza e fa leva sulle sue competenze in materia di soggetto attuatore del piano di emergenza Covid-19

 

Il governatore della Regione, Nello Musumeci non intende fare un passo indietro sull’ordinanza di chiusura e sgombero di tutte le strutture di accoglienza dei migranti in Sicilia. “Il governo centrale – dice Musumeci -  capirà di essere dalla parte del torto e compirà un atto di grande responsabilità, magari ci chiederà qualche altro giorno di tempo per poter ricollocare altrove i migranti ospiti dei centri di accoglienza per consentire al nostro personale, quando i locali saranno liberi, di apporre i sigilli”.

Sgombero degli hotspot, Musumeci: "Se le Prefetture non lo faranno ci rivolgeremo alle Procure"
Sgombero degli hotspot, Musumeci: "Se le Prefetture non lo faranno ci rivolgeremo alle Procure"

Il presidente della Regione punta l’indice sulle strutture di accoglienza che, secondo il governatore, non sarebbero a norma. “Ci sono locali dello Stato in Sicilia che – aggiunge Nello Musumeci -  dal punto di vista igienico sanitario  sono fuori legge. Abbiamo dato due mesi di tempo allo Stato per renderli idonei. I locali, dopo mesi, non sono stati resi idonei, all’interno ci sono centinaia e centinaia di esseri umani e che, per volontà dello Stato, non possono rispettare le misure di prevenzione”. 

Musumeci: "Inadeguati, impossibile mantenere le distanze"

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/sbarchi-lampedusa-musumeci-firma-sgombero-hotspot-divieto-ingresso-immigrati.html

La curva del contagio del Coronavirus è recentemente cresciuta in Sicilia e il presidente Musumeci fa leva sulle sue competenze sanitarie. 
“Io – dice -  sono il soggetto attuatore per l’emergenza Covid-19 e devo verificare  se tutte le persone  presenti in Sicilia,  a qualunque titolo, rispettano le norme”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento