Domenica, 21 Luglio 2024

La salma di Tony Cucchiara al "Pirandello", gli agrigentini regalano un ultimo saluto all'artista

La salma di Tony Cucchiara è arrivata ad Agrigento.  Il compianto artista si è spento due giorni fa a Roma. Ad attenderlo, il sindaco Firetto e parte della Giunta comunale.

Proprio il primo cittadino ha comandato la camera ardente che è stata allestita al teatro Pirandello. Diversi agrigentini sono andati a donare l’ultimo saluto all’artista che tanto ha da dato alla musica ed al teatro. 

La salma di Tony Cucchiara arriva al teatro Pirandello, allestita la camera ardente

Tony Cucchiara aveva mosso i primi passi artistici da Agrigento, città che gli è sempre rimasta nel cuore nonostante la sua carriera l’abbia poi portato a vivere lontano. Negli anni '60 si era trasferito a Milano iniziando a collaborare con le grandi orchestre e interpretando alcuni dei brani che hanno fatto la storia della musica leggera. Aveva poi iniziato a dedicarsi al teatro, diventando uno dei protagonisti del musical italiano. Il suo nome è legato a rappresentazioni di grande successo come “Caino e Abele” prodotto nel 1973 e basato sul tema della violenza attraverso i secoli o come il celebratissimo “Pipino il breve” del 1978, portato perfino a Broadway. Il suo ultimo musical, il dodicesimo, risale al 2007, “Il conte di Montecristo”.  

Le immagini

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento