Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Valle nel calendario storico dell’Arma, il prefetto Caputo: "E' una bellezza che il mondo ci invidia"

Al comando provinciale dei carabinieri si è parlato anche dell'impegno dei militari del reparto tutela del patrimonio culturale

 

E’ stato un pomeriggio speciale quello vissuto alla caserma dei carabinieri “Biagio Pistone”. Protagonista della conferenza stampa il calendario storico dell’Arma dei carabinieri. Lo scadenzario quest’anno ha raccolto i principali siti Unesco, tra questi anche la Valle dei Templi. A promuovere il dibattito anche l’associazione provinciale Anioc.

Il colonnello Giovanni Pellegrino, alla presenza del prefetto Dario Caputo e delle massime autorità della provincia, ha ospitato gli amici dell’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche Agrigento, co-promotori dell’iniziativa, allo scopo di celebrare la gradita novità, registrata in occasione dell’edizione 2019 del calendario dell’Arma dei carabinieri, dell’inserimento, quale sito patrimonio mondiale dell’umanità, della Valle dei Templi, la cui immagine campeggia sia sulla copertina dell’importante prodotto editoriale, sia nella pagina del mese di giugno.

Tra i beni architettonici protagonisti del calendario, appunto,  anche il maestoso tempio della Concordia di Agrigento, a cui è dedicato il mese di giugno e che figura anche in copertina.

All'incontro a cui hanno parecipato gli insigniti delle onorificenze cavallresche della provincia, erano presenti tra gli altri anche diverse autorità con in testa il prefetto di Agrigento, Dario Caputo.

“Il comando generale ha voluto omaggiare i siti protetti dall’Unesco – ha fatto sapere il comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento, Giovanni Pellegrino -  cercando di creare un parallelo tra la figura dei carabinieri e le bellezze della Valle dei Templi”.

“La Valle dei Templi – dice il prefetto, Dario Caputo - è uno dei posti che tutto il mondo ci invidia. E’ un veicolo di diffusione della meraviglia di questa città”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento