rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022

Auto impantanate, muretti di cinta crollati, ristoranti invasi dall'acqua: più di 500 le richieste d'aiuto

Vigili del fuoco e carabinieri sono corsi da un capo all'altro della provincia per mettere tutti in sicurezza ed evitare tragedie

Auto impantanate, muretti di cinta crollati, ristoranti invasi dall'acqua e strade trasformate in autentiche trazzere. Notte di inferno, quella appena trascorsa, per l'Agrigentino. 

Auto finite in mare e in voragini, strade interrotte e famiglie evacuate: è stato l'inferno

I carabinieri e i vigili del fuoco hanno ricevuto circa 500 richieste di aiuto. Al centro operativo allestito al comando provinciale dei vigili del fuoco si è recato anche il comandante provinciale dei carabinieri: il colonnello Giovanni Pellegrino. Sono stati circa 200 i carabinieri impegnati, su più fronti, durante tutta la notte.

Auto travolta da una frana e scaraventata in un burrone, muoiono marito e moglie

Il fatto più grave resta, naturalmente, la tragedia di Cammarata con la morte di marito e moglie. Ma non è stato affatto semplice, per i pompieri e i militari dell'Arma, riuscire a ritrovare - e a salvare - il pastore venticinquenne di Ribera. Un giovane che, di fatto, visto che è stato trovato in ipotermia, ha rischiato di morire. 

Maltempo, danni e disagi nell'Agrigentino

  

Video popolari

Auto impantanate, muretti di cinta crollati, ristoranti invasi dall'acqua: più di 500 le richieste d'aiuto

AgrigentoNotizie è in caricamento