La Valle dei Templi diventa come un cantiere Greco, Alessandro: "Questa è la Sicilia che vogliamo"

Fino al 30 novembre è possibile ammirare le riproduzioni in scala reale delle macchine che sono servite a costruire i templi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

E' stata presentata al museo archeologico regionale "Pietro Griffo" di Agrigento la mostra "Costruire per gli dei. Il cantiere del mondo classico". La rassegna dall'alta valenza didaittica, accompagna i visitatori in un viaggio nel tempo, un salto indietro di circa 2600 anni, ai tempi dell'edificazione dei santuari dell'antica Akragas.

La mostra, che sarà visitabile fino al prossimo 30 novembre (e che fino a mercoledì prossimo sarà di fatto gratuita, cioè sarà solo necessario acquistare il ticket di accesso alla Valle senza l'aggiunta di 2 euro) è prodotta e organizzata da "MondoMostre" in collaborazione con il Polo Culturale di Agrigento  e il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi e promossa dalla Regione Siciliana. "Abbiamo voluto raccontare - dice ai microfoni di AgrigentoNotizie l'ideatore della mostra nonchè direttore del Parco Archeologico, Giuseppe Parello- come  si costruisce la bellezza della Valle dei Templi". "Questi sono i siti della cultura della Sicilia che vogliamo", ha ribadito Sergio Alessandro, dirigente generale dei Beni Culturali della Regione. "Vitruvio è la fonte principale di ispirazione, una particolarità della mostra che abbiamo realizzato è stata una porzione di tempio ligneo chè rappresenta la genesi arcaica dei templi dorici che oggi vediamo". E' stato il commento del curatore della mostra, l'architetto favarese Alessandro Carlino.

Fino a martedì 11 giugno, quindi, il costo d'ingresso nella Valle dei Templi rimarrà invariato, da mercoledì 12 giugno invece il biglietto sarà aumentato di due euro.

Potrebbe Interessarti

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

  • Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

  • Ha salvato una donna dopo l'esplosione, l'ambulante senegalese: "Urlava aiuto, le ho strappato i vestiti in fiamme"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento