Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allerta "arancione" e monitoraggio del fiume Akragas, il sindaco: "Non ci sono criticità, né nuovi rischi"

La Protezione civile comunale ha sistematicamente controllato il corso d'acqua e continuerà a farlo fino a stanotte

 

Non è stato perso d'occhio nemmeno per un attimo. Dopo l'inferno del passato week end - quando l'allerta, diramata dalla Protezione civile regionale, era però "rossa" - per tutta la giornata, e si andrà avanti fino a stanotte, la Protezione civile comunale ha sistematicamente controllato il fiume Akragas. Non ci sono emergenze. Non c'è alcun rischio di nuova esondazione. Lo conferma, dopo aver acquisito i dati dell'ultimo monitoraggio effettuato, anche il sindaco di Agrigento Lillo Firetto: "Al momento non ci sono particolari evidenze, il monitoraggio comunque prosegue". 

IL VIDEO. Fango e detriti in via Apollo, i residenti: "Siamo stanchi e stremati, abbiamo bisogno di aiuto" 

L'allerta "arancione" durerà fino alla mezzanotte di oggi. Per domani sono ancora previsti temporali sparsi, ma l'allerta è quella della vigilanza: "gialla". Apprensione e preoccupazione oggi però sono tornate ad "aleggiare" sul Villaggio Peruzzo. Tantissimi gli agrigentini, soprattutto chi in quella zona ha casa, che - con occhio scrupoloso - cercavano di verificare se il livello del fiume si alzasse o meno. Le piogge non hanno però, almeno per il momento, determinato criticità. 

Operai e mezzi al lavoro, si spala dopo l'esondazione dell'Akragas 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento