Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nasce il "Museo di città" per celebrare i 2600 anni dalla fondazione di Akragas

L'ex collegio dei Filippini accoglierà il polo che racconterà la storia: è il primo caso in Sicilia

 

Grazie ad un accordo tra il Comune di Agrigento, Fondo ambiente italiano e Regione Sicilia, nel 2020, anno che segna i 2600 anni di fondazione di Akragas,  il terzo piano dell'ex collegio dei Filippini sarà destinato ad un polo museale interamente dedicato alla città dei Templi.  Per la Sicilia è il primo caso di museo di città. L'annuncio è stato fatto a margine del convegno Anci che si svolge proprio nell'immobile di via Atenea.

Ex collegio dei Filippini, Comune e Fai lavorano per un "museo della città" 

"E' il racconto della città nei suoi 2600 anni - ha detto il sindaco Lillo Firetto -, con lo sviluppo urbanistico che la città ha avuto dalla sua nascita ai giorni nostri". "Agrigento oserei dire che è la patria dei beni culturali italiani, per la bellezza, per la ricchezza del suo patrimonio e può svolgere un ruolo importante" - è stato questo il commento del  vice presidente della Regione Gaetano Armao che ha seguito l'iter che prossimamente porterà alla stipula della convenzione e successiva nascita del museo - .

Il Fai compra "casa" nella Valle dei Templi 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento