Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fiaccolata dell'amicizia dedicata alla memoria di Jean Marc Bodart e a Greta Thumberg: la città "abbraccia" i gruppi folk

Fra i Patrimoni più applauditi dal pubblico: quello del Messico che ha coinvolto tutti i presenti grazie alle inconfondibili musiche

 

La fiaccolata dell'amicizia - tradizionale appuntamento del Mandorlo in fiore - non ha tradito le aspettative. L'abbraccio degli agrigentini agli ambasciatori dei patrimoni immateriali dell'Unesco c'è stato. Migliaia di persone hanno atteso il passaggio dei gruppi che da piazza Pirandello ha attraversato la via Atenea per concludersi poi, in piazza Pirro Marconi.

La manifestazione è stata dedicata alla memoria di Jean Marc Bodart, il marciatore belga che, lo scorso anno,  dopo aver accusato un malore  durante la fiaccolata del mercoledì del mandorlo, morì durante il suo trasporto in Ospedale.

Un pensiero, il sindaco di Agrigento lo ha voluto rivolgere anche a Greta Thumberg, la sedicenne attivista svedese che ha avviato una campagna di sensibilizzazione in favore del rispetto dell'ambiente.

Per la cronaca, tra i gruppi più applauditi dal pubblico, c'è sicuramente quello del Messico che ha coinvolto i presenti con le loro inconfondibili musiche.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento