Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ricostruzione del ponte Petrusa, c'è ancora tanto lavoro da fare: si allungano i tempi?

Anas aveva stimato in 300 giorni la chiusura del cantiere per il cavalcavia che collega Agrigento con Favara

 

Manca poco alla scadenza dei 300 giorni previsti da Anas per la consegna dei lavori di ricostruzione del viadotto Petrusa: il ponte che, dalla statale 122 collega i centri di Agrigento e Favara e che nel febbraio 2017, alla vigilia dell'inaugurazione del sottostante nuovo tracciato della "strada degli scrittori" venne demolito.

Giorgia Iacolino: "Accelerare i lavori di ripristino del ponte Petrusa"

Dopo un lungo iter burocratico, nel primo trimeste dell'anno in corso, il tanto atteso avvio delle opere, il cui costo complessivo è di 2 milioni e 700 mila euro. Un nuovo ponte dunque per la trafficata arteria percorsa quotidianamente da migliaia di mezzi e la cui assenza, non solo isola parzialmente la contrada periferica della città dei Templi ma rende difficli anche gli spostamenti dei mezzi diretti alla vicina casa circondariale, con l'obbligo, per i mezzi in transito, di lunghe deviazioni. Circa 9 mesi dopo l'inizio dei lavori di ricostruzione, del nuovo viadotto sono già state innalzate le due pile su cui si appoggerà l'infrastruttura, ma per completare la ricostruzione sono ancora tante le parti mancanti. La scadenza dei 300 giorni potrebbe quindi non essere rispettata, prolungando così l'odissea di quanti, ponte o non ponte, devono comunque percorrere quel tratto di strada.

Strada degli Scrittori, il vecchio ponte Petrusa non esiste più: lavori in corso nel vallone San Benedetto
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento