Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Natale e solidarietà, i carabinieri regalano sorrisi ai bambini meno fortunati

Dal comando provinciale dell’Arma la donazione alla Caritas di pacchi regalo destinati alle famiglie che versano in condizioni di disagio economico

 

Il Natale è la festa più attesa dai bambini, ma non tutti, purtroppo, hanno la fortuna di ricevere l’auspicato regalo. Sempre più famiglie, specie con l’insorgere dell’emergenza Coronavirus, versano in condizioni di disagio economico ed è qui che subentra il ruolo fondamentale della beneficenza. Il mutuo soccorso a cui è chiamata la società verso chi attraversa, suo malgrado, dei periodi di difficoltà. Settanta sorrisi sono stati donati ad altrettanti bambini dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento. Nella caserma “Biagio Pistone”, trasformata per l’occasione in un mini villaggio di Babbo Natale, si è svolta la consegna dei pacchi dono che il comandante provinciale dell’Arma: il colonnello Vittorio Stingo ha consegnato nelle mani di Valerio Landri che dirige la Caritas diocesana di Agrigento.

Coronavirus, il colonnello Stingo promette: ”Garantiremo festività in sicurezza a tutti”
Coronavirus, il colonnello Stingo promette: ”Garantiremo festività in sicurezza a tutti”

“Un piccolo gesto di altruismo – dice, ai microfoni di AgrigentoNotizie, il primo ufficiale dell’Arma in provincia -  e la speranza di un futuro diverso e sicuramente migliore”. "Quest’anno è particolare – ribadisce il direttore della Caritas – purtroppo anche i bambini che aspettano il Natale con ansia rischiano di viverlo sottotono e la responsabilità dei grandi – aggiunge Valerio Landri – è quella di aiutare i bambini a vivere  questa festività come se fosse un Natale ordinario. Il nostro compito da adulti – conclude – è quello di aiutarli a sognare anche nei momenti difficili”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento