Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mozione di sfiducia a Messana, il sindaco azzera la Giunta e sigla il suo salvataggio

Nel nuovo Esecutivo anche Calogero Giglia e Rosario Canicattì

 

Mancata stabilizzazione dei precari e teatro "Regina Margherita" chiuso. E' iniziata, concentrandosi anche su questi punti, la discussione - nell'aula "Marchese" del consiglio comunale di Racalmuto - della mozione di sfiducia del sindaco Emilio Messana.

Mozione di sfiducia e nervi tesi, Messana contro la sua ex maggioranza

Il colpo di scena iniziale, forse già nell'aria da stamani, è stato l'azzeramento della Giunta. Appena ieri sera si era dimesso l'assessore Orianza Penzillo. Fuori il vice sindaco Carmela Matteliano e gli assessori Salvatore Petruzzella e Valerio Canicattì. Il nuovo Esecutivo, adesso, è composto da Cinzia Leone e Valentina Zucchetto, che fanno parte della lista Borsellino: quella che è stata, subito dopo le passate amministrative, l'opposizione; quella che è poi entrata in Giunta (proprio Valentina Zucchetto è stata già assessore dell'Esecutivo Messana) e che poi ne è uscita.

E' il giorno della mozione di sfiducia, lascia l'assessore Penzillo

Nel nuovo Esecutivo anche Calogero Giglia e Rosario Canicattì. Alle battute iniziali del Consiglio si è dimesso il consigliere comunale Morena Mattina. L'azzeramento della Giunta sembra essere la conclamazione - ancor prima della votazione della mozione di sfiducia - del "salvataggio", per la seconda volta, del sindaco di Racalmuto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento