A Ribera workshop "Un'altra Sicilia: la cultura per lo sviluppo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Venerdì 2 dicembre, dalle ore 17.45 alle ore 21.00, a Ribera, nella Sala Convegno "Ragusa", nell'ambito dell'Inaugurazione dell'attività della Proloco di Ribera, si è svolto il workshop "Un'altra Sicilia: La cultura per lo sviluppo". Il Team Sicilia My Love ha proposto Un'altra Sicilia ... affascinante ed alternativa, ostinata, che non si arrende, che non vuole piegare il capo, che intraprende, lavora, progetta il futuro, accetta le sfide di Siciliani che aspirano ad un mondo più sano, più giusto, più pulito, più onesto e che hanno il coraggio di credere in un sogno.

Filo conduttore della serata è stato il tema "la cultura per lo sviluppo", declinato con gli interventi di appassionati ed esperti di letteratura, storici ed economisti, che si sono soffermati, in particolare, sullo strettissimo legame amicale, culturale e politico tra i Riberesi Francesco Crispi e Vincenzo Navarro. Il Curatore scientifico, lo scrittore Enzo Randazzo, ha coordinato un ricco e fecondo dibattito in cui sono intervenuti il Sindaco di Ribera Carmelo Pace, il VicePresidente del C.N.R. prof. Roberto Lagalla, il Prof. Pietro Danna, il Dr. Giovanni Lupo,il Dr. Domenico Macaluso, la prof. Angela Campo, il prof. Andrea Ribaudo, il prof. Vincenzo Castellano, l'artista Antony Bentivegna, la dr.ssa Valentina Lupo, il Prof. Giuseppe Di Noto, la Dirigente prof. Laura Sanfilippo . Sono stati proposti emozionanti reading, attraverso il racconto del percorso culturale storico degli scrittori dell'aria greco-araba, dalla problematicità umoristica di Pirandello, alla sicilianità riflessiva di Tomasi di Lampedusa, al razionalismo senza pregiudizi di Leonardo Sciascia e sono stati toccati temi storico -monumentali, naturalistici del territorio Riberese, dando anche informazioni sulle nuove linee guida per avvalersi della nuova programmazione comunitaria 2014/2020 inerente allo sviluppo turistico della città di Ribera e del suo territorio.

La manifestazione è stata vivacizzata da un Concerto e Reading, con narrazioni, musiche e ispirato alle più belle pagine di scrittori siciliani ed, in particolare, agrigentini. Il Reading ha visto come protagonisti Paola Triolo, Pippo Puccio, Lea Buscemi, Giuseppe Briganti, Paolo Buscemi, Gabriella Lo Monaco , con il contributo musicale degli alunni dell'I. C Francesco Crispi e dell'I.C. Vincenzo Navarro. In Sala si è svolta anche una Mostra di Pittura, su Personaggi e percorsi navarriani e/o riberesi , a cura del Pittore Pippo Vaccaro. Tra le pagine scritte dai Siciliani, che viaggiarono in Europa alla fine dell'Ottocento, quelle di Emanuele Navarro della Miraglia sono le più importanti. Grazie all'acume della sua intelligente visione degli uomini e della storia, alla sua sensibilità eccezionale, alla sua formazione culturale nel gruppo de "L'Arpetta", animato dai riberesi Vincenzo Navarro e Francesco Crispi, alla varietà dei suoi interessi, alla frequentazioni di Dumas, Sand , Degas, Monet, Serao, Neera, Capuana, Verga, Boito, Praga e Scontrino, Emanuele Navarro della Miraglia ha impresso una svolta alla sprovincializzazione della cultura italiana e ha promosso un interesse sempre maggiore per le tendenze europee, aprendo la strada alla modernità. La decisione di Vincenzo Navarro di consentire al figlio di soggiornare lontano dalla Sicilia come rimedio all'ignoranza totale delle classi più elevate è all'origine di un cambiamento radicale nella mentalità italiana. Emanuele Navarro, rientrato in Italia, ha promosso un interesse sempre maggiore per la cultura e i costumi della società francese, determinando il dibattito intorno al Verismo. Il Presidente della Proloco Ribera Michele Coniglio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento